Archivio Tag: Vuoto d’amore

Moralità

La moralità… non é né di natura intellettuale né di natura affettiva; egli ha tuttavia una sua moralità e cioé la fedeltà al suo punto di vista e la docile sottomissione alla sua potenza…                                                                                                                  

Carl Gustav Jung, “Tipi psicologici” in Opere

Midriasi

alt"=Lino-Berton-Midriasi"

Il medico alla mia sinistra disse “Midriasi. É andata!”.

Fu un istante (…) Continuai a sostenere il suo viso, sentivo qualcosa (…) Guardai il chirurgo che rimaneva inspiegabilmente fermo a guardarci “La buchi, è ancora viva e non respira!”.

“È morta” mi disse e gli altri tre ripeterono “É andata”.

Fissai il chirurgo e finalmente la bucò. Sandra fece l’ultimo respiro, abbandonando per sempre se stessa. Le gambe ancora piegate scivolarono a peso morto sul lenzuolo e le sfuggì una fievole goccia di sangue.

Da QUALCOSA CHE NON MUORE – pag. 209 – 210 – capitolo Midriasi

Come un imperfetto attore sulla scena

Come un imperfetto attore sulla scena

che per paura si discosta dalla sua parte,

o come un essere feroce colmo d’eccessiva furia,

cui l’abbondanza della forza indebolisce il cuore;

così io, per paura e per sfiducia, dimentico di dire

la perfetta cerimonia del rituale dell’amore,

e nella forza stessa del mio amore mi sento svigorire,

sopraffatto dal fardello dello stesso suo potere.

Oh, siano i miei fogli, allora, l’eloquenza

e gli àuguri muti del mio parlante petto,

che chiedono amore e attendono una ricompensa

maggiore che per quella lingua che più e di più ha espresso.

Oh, impara a leggere quel che il silenzioso amore ha scritto;

udir con gli occhi s’addice al fine ingegno dell’amore.

William Shakespeare