Archivio Tag: Matteo Renzi

Giulio Regeni. Gli studenti indignati pongono una domanda

Giulio Regeni scompare al Cairo il 25 gennaio scorso. Il corpo viene ritrovato il 3 febbraio con segni di tortura.

Dottorando a Cambridge. La professoressa gli segnalò il Cairo come possibile destinazione per la stesura della tesi di specializzazione sull’economia egiziana. Si trasferì lì a settembre, là – come scrisse Hermann Hesse in Narciso e Boccadoro – dove io possa servir meglio, dove la mia indole, le mie doti e le mie qualità trovino il terreno migliore, il più largo campo d’azione

9 febbraio 2016. Tre accademici (Erika Biagini di Dublin City University e Mauro Saccol e Carlotta Stegagno dell’Università di Genova) si pongono una domanda e chiedono verità a Matteo Renzi in una lettera congiunta e aperta

Noi crediamo che il governo italiano abbia volutamente chiuso gli occhi davanti all’abuso dei diritti umani contro il popolo egiziano da parte del regime militare di al-Sisi. Ci chiediamo se l’abbia fatto in vista degli interessi economici che il nostro Paese ha in Egitto. Scambi economici che devono continuare a crescere ed il cui ultimo esempio è rappresentato dalla possibilità italiana di trarre vantaggio dallo sfruttamento di giacimenti di gas naturale al largo delle coste egiziane, recentemente scoperti dall’Eni”

 

24 febbraio 2016. Il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni risponde deciso al question time di Sinistra Italiana alla Camera

“devono avere accesso a tutti i documenti sonori e filmati, ai referti medici e a tutti gli atti del processo nelle mani della procura di Giza”.

“Il governo trasmetterà richieste specifiche su questo attraverso i canali diplomatici. Lo dobbiamo alla famiglia di Regeni e alla dignità del nostro Paese”.

 

Gli studenti indignati formulano una domanda all’università americana. La lettera aperta viene letta al Cairo durante una cerimonia per ricordare Giulio Regeni

“Pur sapendo che l’amministrazione dell’Università americana del Cairo non intendeva pregiudicare i risultati delle indagini sulle cause della morte di Giulio Regeni, siamo indignati dal fatto che non abbia pubblicamente ammesso che Giulio è stato torturato e ucciso. Le prime comunicazioni dell’università non erano solo inaccurate nei fatti, ma anche miopi e prive di sensibilità”.

 

P.S.

Cermis, Girone e Latorre scagionati dall’autopsia delle vittime, ecc

 

Cancro. Renzi sul nesso causale in oncologia

Matteo Renzi imberbe dice la sua sul nesso causale tra i tumori e i termovalorizzatori

La “signora”, oncologa, cita uno studio, quello di Coriano. Matteo Renzi ribatte: “sta facendo terrorismo di fronte a persone ammalate”.

Nessun nesso causale in oncologia, nessun risarcimento