Clofarabina e la leucemia linfoblastica acuta: curiosa sospensione della Forodesina

La Clofarabina è un farmaco con basse percentuali di risultati positivi nella cura della LAL con recidiva, ed è uno dei principali interessi economici di Bioenvision –  Genzyme – Sanofi

Percentuali di risposta “globale” della Clofarabina

Nel settembre 2003, uno studio multicentrico di fase II europea (BIOV-111) è stato avviato nei bambini con recidiva / refrattaria. A distanza di 3 anni il tasso di risposta globale è stato del 28%

La Clofarabina, in USA commercializzata con il nome Cloral, in Europa Evoltra, è un farmaco usato per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta refrattaria e recidivante ed è prodotta dalla Bioenvision.

Curiosa sospensione di un farmaco rivale

A fine marzo 2007 la BioCryst sospendeva la sperimentazione della Forodesina (altro farmaco utile e promettente contro la leucemia e il linfoma linfoblastico cellule T) per una banalità facendo morire di fatto tutti i pazienti inseriti nella sperimentazione.

Il 29 maggio 2007 la Bioenvision ha messo in vendita le proprie azioni e ha dato la possibilità a Genzyme corporation di fare un passo importante nel migliorare la sua trategia economica in campo oncologico facendole guadagnare in esclusiva i diritti in tutto il mondo per la commercializzazione della Clofarabina.

 

Pagine correlate

Forodesina

Articoli correlati

 Clofarabina: cosa vi interessa della Clofarabina?

il Giornale.it: Linfoma, come si boicotta un farmaco che funziona