Indifferenti all’inferno

…. il correre sempre più velocemente è diventato il nostro modo di essere.
Tutto è ormai una corsa.
Si vive senza più fare attenzione alla vita.
Si dorme e non si fa caso a quel che si sogna.
Si guarda solo la sveglia.
Siamo interessati solo al tempo che passa, a farlo passare, rimandando al poi quel che si vorrebbe davvero.
Sul poi, non sull’ora, si concentra l’attenzione.
Nelle città in particolare la vita passa senza un solo momento di riflessione, senza un solo momento di quiete che bilanci la continua corsa al fare.
Ormai nessuno ha più tempo per nulla.
Neppure di meravigliarsi, di inorridirsi, di commuoversi, di innamorarsi, di stare con se stessi.
Le scuse per non fermarsi a chiederci se questo correre ci fa più felici sono migliaia e, se non ci sono, siamo bravissimi a inventarle.

Tiziano Terzani. Un altro giro di giostra

Lascio un commento